Malore Nadia Toffa, il Retroscena: 5 aspetti inquietanti che ancora non hanno spiegazione

Oltre 1,3 milioni di like, più di 100mila condivisioni, oltre 203mila commenti per il suo post dopo il risveglio. E la blogger butta un carico da novanta

Nadia Toffa resta ricoverata in terapia intensiva al San Raffaele di Milano. La giovane conduttrice delle Iene, ormai fuori pericolo, pare essere stata colpita da un aneurisma, anche se le cause non sono ancora certe: gli esami medici continuano. Ma c’è un messaggio sibillino di Selvaggia Lucarelli. Che offre una interpretazione sulle possibili cause del malore

IL POST VIRALE – Il post del risveglio di Nadia Toffa è diventato virale, ottenendo oltre 1,3 milioni di like, più di 100mila condivisioni, oltre 203mila commenti. Nadia aveva scritto: “… volevo ringraziare tutti quelli che mi sono stati vicino… ho preso una bella botta, ma tengo duro. Adesso parlo con i medici e cerchiamo di risolvere questa scocciatura. Stasera le Iene me le guardo da questo lettino, e vediamo che combinano senza di me… Torno presto”.

IL RITORNO – Sulla pagina Facebook del programma, l’insolito trio alla conduzione, Matteo Viviani, Giulio Golia e Nicola Savino, ha ringraziato così il pubblico: “Grazie per aver seguito con noi la puntata di questa sera che dedichiamo alla nostra Iena. Forza Nadia, ti aspettiamo presto dietro quel bancone”.

CUCINERÒ PER LEI – Lo chef Joe Bastianich, amico di Nadia (si mormorò anche di un bacio tra i due, ma lo chef ha smentito), saputa la notizia del miglioramento delle sue condizioni di salute, ha fatto sapere da New York al Corriere della Sera che la chiamerà e che “appena possibile ci organizzeremo. E magari cucinerò per lei”.

IL RETROSCENA – Sul malore di Nadia interviene anche Selvaggia Lucarelli, che su Facebook scrive: “Nadia, prima che si sentisse male, era da giorni nel mirino degli hater per il servizio sul Gran Sasso. Attenzione: parlo di hater, non di chi criticava legittimamente il servizio (me compresa). Proprio un paio di giorni prima dell’accaduto, guardavo su Twitter e Fb quello che le scrivevano e facevo l’ennesima, mesta riflessione su quanto livore si riversi sul web, su quanto qualsiasi inciampo altrui dia modo ai frustrati di sparare un “mi fai vomitare” o “cogliona” che avevano in canna per il vicino di casa che parcheggia male o per uno stipendio basso. In realtà, per me che seguo da tempo anche i gruppi d’odio sul web, non è neppure una sorpresa perché la Toffa, con la Boldrini, me e poche altre, è uno dei bersagli preferiti. Poi è successo quello che è successo e oggi, sotto al messaggio in cui Nadia dice che sta meglio, c’è 1 milione di persone che la inonda di affetto”.

IL TWEET DELLE POLEMICHE – Avvolto dalle polemiche (insensate) invece un tweet che Mario Adinolfi le ha dedicato con sincerità, mostrando una foto in cui Nadia sorrideva accanto a Fedez e J-Ax che gli mostravano in tv il dito medio: “Lei rideva soddisfatta vedendo il dito medio alzarsi come insulto verso di me e verso noi del Popolo della Famiglia. Noi ora usiamo le nostre mani giunte per pregare per la sua salute. Il Signore gradisca le nostre preghiere per Nadia Toffa, torni presto tra noi in piena forma”.