Investire in oro: I vantaggi ed il trend degli ultimi 200 anni

L’oro è stato utilizzato come “riserva monetaria” perché ha svolto funzione di denaro. È portabile e divisibile. Il suo peso determina facilmente il valore dell’oggetto; è indistruttibile; è facilmente riconoscibile ed accettabile in forma di pagamento. Sia in tempi di crisi che in tempi di prosperità l’oro resiste.

L’oro ha sempre mantenuto il proprio valore rispetto al tasso d’inflazione negli ultimi 200 anni. In altre parole, il valore dell’oro – ovvero ciò che si può acquistare in merci o servizi – è rimasto piuttosto stabile nel tempo. Per esempio, un abito da uomo nel XVI secolo in Inghilterra al tempo di Re Enrico VIII costava l’equivalente di un’oncia d’oro, prezzo che si può pagare anche adesso per un abito moderno.

Perché investire in oro: tutela dalla inflazione

 

Investire in oro perché è un bene rifugio

Perché investire in oro: il bene rifugioL’oro è conosciuto come bene rifugio. Nella storia, le valute nazionali hanno avuto notevoli oscillazioni mentre l’oro è rimasto piuttosto stabile. Non è direttamente influenzato dalle politiche economiche di ogni singolo Paese e non può essere ripudiato o “congelato” come nel caso di alcuni beni cartacei.

Per queste ragioni, un quarto di tutto l’oro esistente è detenuto dai governi, banche centrali o altre istituzioni ufficiali sotto forma di riserve monetarie internazionali. Nulla ci suggerisce che la capacità dell’oro di mantenere inalterato nel tempo il suo valore cambierà nel futuro.

 

Investire in oro per la sua alta liquidità

Perché investire in oro: alta liquiditàL’oro è uno tra i beni economici mondiali maggiormente “liquidi”. Può essere prontamente venduto 24 ore su 24 in uno o più mercati in tutto il mondo. Questo non può essere detto per altri tipi d’investimento includendo titoli od azioni delle maggiori società o enti mondiali.

In più le commissioni di compravendita sull’oro sono comparabili a quelle di azioni ed obbligazioni (titoli considerati liquidi). Infine, il tempo necessario per eseguire operazioni sia sull’oro che su azioni od obbligazioni è praticamente identico.

 

Investire in oro come diversificazione

Perché investire in oro: diversificazioneChe il vostro modo di investire sia aggressivo piuttosto che conservatore, l’oro può giocare un ruolo importante diversificando il portafoglio. La caratteristica dell’oro di essere un ottimo “diversificatore” è data dalla sua limitata correlazione con l’andamento delle azioni ed obbligazioni.

Inoltre, l’oro è il solo bene che è “negativamente correlato” con gli altri settori d’investimento. Dunque, il suo prezzo si muove generalmente nella direzione opposta rispetto agli altri beni come il mercato azionario americano, i buoni del Tesoro e le obbligazioni.

Perché le Sterline d’Oro sono la formula migliore per investire in oro fisico?

  • Perché, a prescindere dal loro valore numismatico, da più di 500 anni sono i lingottini d’oro più popolari del mercato.
  • Perché vengono giornalmente quotate nelle principali borse internazionali.
  • Perché, rispetto ai lingotti, possono frazionare molto più facilmente il capitale da investire (o da disinvestire).
  • Perché conservano il loro valore, indipendentemente da eventuali cambi di governo o dal paese in cui vengono rivendute.
  • Perché in un mercato tradizionalmente caratterizzato da una fortissima domanda possono diventare sempre più difficili da trovare ed acquisire quindi più valore dell’oro che esse contengono.
  • Perché, viste le loro ridotte dimensioni, sono facilmente trasportabili.
  • Perché, con l’entrata in vigore della Legge n. 7/2000, le si acquista in esenzione di IVA.
  • Perché sono state, sono e saranno sempre le monete d’oro più diffuse e conosciute nel mondo.

 

Il sito Sterlinaoro.it offre la possibilità di investire in oro acquistando online le Sterline d’Oro per il tramite della società Confinvest F.L. Srl, referente e fornitore delle più grandi aziende e dei più importanti istituti bancari italiani.